9 consigli per una vacanza super a Formentera

Hai deciso! Si parte per Formentera, ecco qua alcuni utili consigli per sfruttare al massimo la tua prossima vacanza a Formentera

Formentera - Consigli Utili

Se sei alla ricerca di alcuni consigli su Formentera per sfruttare al massimo la tua prossima vacanza, sei nella pagina giusta continua a leggere… di cose da dirti ne abbiamo un bel po’.

Formentera assieme a Ibiza è una delle isole più gettonate di tutto il Mediterraneo, uno di quei luoghi dove tutti sognano di trascorrere le proprie vacanze almeno una volta nella vita.

Come per tutte le vacanze, informarsi bene prima di fare qualunque mossa è fondamentale, ed è proprio per questo motivo che è nata questa guida.

Abbiamo già parlato relativamente alle vacanze a Formentera e su quello che ti aspetta, ma qui vogliamo darti alcuni consigli davvero utili per vivere al meglio, la tua prossima vacanza qui!

Ecco i consigli su Formentera che scoprirai in questo super articolo:

  1. Quando andare a Formentera
  2. Le spiagge più belle da non perdere
  3. Come arrivare a Formentera
  4. Dove ti consigliamo dormire a Formentera
  5. Come muoversi a Formentera
  6. Dove mangiare a Formentera
  7. Shopping a Formentera
  8. 2 cose da fare assolutamente a Formentera
  9. Nudismo a Formentera ecco dove farlo

1. Quando andare a Formentera

Ecco il primo consiglio su Formentera. Se stai pianificando la tua prossima vacanza e Formentera è nel tuo mirino, scegliere quando andare presumiamo sia una delle tue prime preoccupazioni.

Temperature – mm piogge – C° Mare

Il periodo migliore per andare in vacanza a Formentera è probabilmente dato dai mesi di luglio ed agosto, momento in cui il Mediterraneo gode di un clima unico al mondo.

Tuttavia, tutto il periodo che va da giugno a settembre ti permette di godere di un clima generalmente piacevole. La scelta può essere basata su quelli che sono i tuoi piani per la vacanza.

Se vuoi sfruttare il periodo sull’isola per darti al divertimento sfrenato, conoscere gente e vivere tra le spiagge e le feste, allora la scelta migliore è quella di visitare Formentera a luglio o ad agosto.

Se invece si un tipo più tranquillo e la cosa più importante è godere della natura e quindi cerchi un periodo in cui ci sia minore affollamento, allora giugno o addirittura settembre sono i mesi che fanno per te e potrai sfruttare anche dei prezzi generali più bassi rispetto ai mesi più pazzi dell’anno.

Fermo restando che quale sia il mese che si scelga sull’isola il divertimento e la possibilità di fare festa fino all’alba non manca mai! A dirla tutta c’è gente che addirittura, se il clima è buono, arriva sull’isola già ad aprile o anche ad ottobre, da alcuni ritenuti i mesi migliori per vivere l’anima della vera Formentera non inondata da turisti.

La scelta è quindi da valutare esclusivamente in base alle proprie preferenze ed a quelli che sono i propri piani per le vacanze.

Utile a questo scopo continuare a leggere ed andare a vedere quali sono le spiagge più belle, in modo da farsi un’idea di cosa vedere.


2. Le spiagge più belle di Formentera

A questo proposito, dobbiamo fare una premessa: le spiagge di Formentera come in generale tutte quelle delle Baleari sono bellissime.

Platja de Migjorn: la spiaggia più grande

Platja des Migjorn – Foto: formenterafoto

Cercando di fare una selezione, un elenco delle spiagge più belle dell’isola parte dalla spiaggia di Migjorn, la più grande dell’isola e forse la più famosa. Lunga ben 6 chilometri, proprio la sua lunghezza fa sì che l’aspetto sia molto variegato e vi sia un’affascinante alternanza di parti di spiaggia di sassi con altre di sabbia dorata.

Ses Illetes: tra le più frequentate

Ses Illetes

L’elenco delle spiagge più belle continua poi con la spiaggia di Ses Illetes, spiaggia tra le più frequentate e per accedere alla quale bisogna pagare un biglietto, visto che fa parte di un parco naturale. Il luogo ci permette quasi di evadere dall’Europa e dal Mediterraneo che conosciamo visto che l’atmosfera sembra quella dei Caraibi, con sabbia bianca e mare turchese, assolutamente da vedere. La spiaggia di Ses Illetes non è sola ma ha una “gemella”.

Spiaggia di Llevant: atmosfera caraibica

Platja de Llevant

Si tratta della spiaggia di Llevant, situata nel nord dell’isola. Anche questa spiaggia ha un’atmosfera caraibica, è amata da chi cerca un luogo dalla natura incontaminata anche se è comunque ben fornita di infrastrutture.

Es Arenals: la spiaggia alla moda

Playa Es Arenals

Completamente diversa invece la spiaggia di Es Arenals, frequentatissima proprio perché alla moda, vicina alle strutture alberghiere e dotata di ogni comfort si possa desiderare durante il soggiorno, sia in quanto a bar e locali sul mare, sia in quanto a stabilimenti balneari.

Sa Roqueta e Ses Canyes: le spiagge selvagge

Platja de Sa Roqueta – Foto Ismail Mia

Da nominare infine anche le piccole spiagge di Sa Roqueta e Ses Canyes, selvagge, poco frequentate, perfette per gli amanti della natura e delle atmosfere diverse dal solito.

Nelle vicinanze delle calette si trova infatti il sito megalitico di Ca na Costa, certamente una venue diversa dalle classiche strutture da spiaggia. Tuttavia se hai tempo non limitarti solo a queste location, scoprirai tante altre spiagge di cui ti innamorerai.


3. Come arrivare a Formentera

Continuiamo con i nostri consigli su Formentera, con: come si arriva in questa meravigliosa isola?
Se ti vai convincendo su Formentera ed inizi a guardarti intorno su come raggiungerla durante il periodo da te prescelto, niente paura: eccoti, in breve, quali sono i modi migliori per arrivare sull’isola.

Partiamo “a ritroso”, per raggiungere la destinazione finale dovrai prendere il traghetto, dal momento che l’isola non ha un aeroporto.

Italia → Porto Ibiza → Formentera

Il porto più vicino da cui partono i collegamenti per Formentera sono quello di Ibiza, situato nell’omonima isola e scalo aeroportuale di riferimento per tutto l’arcipelago delle Baleari.

Un’opzione è quindi quella di volare dall’Italia su Ibiza e da lì spostarsi via mare a Formentera.

Italia → Porto Barcellona → Formentera

L’altro importante porto da cui partono i traghetti per Formentera è quello di Barcellona. Da Barcellona il viaggio in traghetto è più lungo ma questo non è un problema se vi piace andare per mare e soprattutto permette, tendenzialmente, di risparmiare sul volo vista la maggior disponibilità e frequenza dei collegamenti dall’Italia sul capoluogo catalano.

Italia → Porto Valencia → Formentera

Una soluzione simile è rappresentata dalla città di Valencia, altro porto da cui partono collegamenti per Formentera e città servita da un aeroporto internazionale ben collegato con l’Italia.

Se sei invece uno che ama le navi, o semplicemente non ami troppo volare, puoi partire direttamente in nave dall’Italia.

La maggior parte dei collegamenti prevede comunque che tu faccia sosta ad Ibiza, ma si tratta comunque di un’esperienza diversa ed interessante, nella quale la vacanza parte già dal momento in cui ti imbarchi.

In auto fino a Barcellona → Imbarco per Formentera

In caso che tu scelga per l’opzione nave, uno dei migliori porti di partenza italiani è quello di Genova. Infine, se vuoi portarti dietro la macchina per poi avere la massima libertà sull’isola (parleremo di come muoversi una volta in loco più avanti), la soluzione migliore è quella di raggiungere in macchina Barcellona e da lì imbarcarsi con l’auto alla volta delle Baleari.


4. Dove Dormire a Formentera

Questa è una delle domande più frequenti che ci arrivano per e-mail: Dove è meglio dormire a Formentera?

Altra importante questione, da affrontare per tempo, è quella di scegliere il luogo dove dormire.

Partendo dal punto che l’isola non è grande e che se si ha la macchina o meglio ancora il motorino a noleggio (rimandiamo di nuovo al punto sul muoversi a Formentera) in 15-20 minuti si raggiunge tutto, sul luogo dove dormire è meglio concentrarsi su quelle che sono le proprie esigenze come struttura invece che sulla località in cui si alloggia.

In linea di massima ti servirà comunque sapere che Es Pujols è uno dei centri più gettonati da chi vuole essere al centro della movida. È in questa località infatti che si trovano la maggior parte dei locali ed i club più rinomati, oltre a trovarsi nelle vicinanze di una delle spiagge più importanti dell’isola.

♥ Leggi: Hotel a Es Pujols ecco quale è meglio prenotare
♥ Leggi: Dove alloggiare a Formentera 7 alloggi TOP da prenotare

Altra zona molto richiesta e da prendere in considerazione è quella di La Savina, nelle vicinanze del porto turistico dell’isola e soprattutto la località più vicina alla zona del parco naturale, dove si trova la spiaggia di Ses Illetes. Se da un lato questa è indubbiamente la località più “strategica” dal punto di vista delle spiagge e logistico, dall’altro per fare vita notturna bisognerà spostarsi a Es Pujols oppure a centri più grossi come San Ferràn.

♥ Prenota il: Blanco Hotel Formentera uno degli alberghi 4s più prenotati dagli italiani

Altra zona bellissima da considerare quando si cerca alloggio è quella nelle vicinanze della spiaggia di Es Migjorn, fino ad arrivare in località La Mola. Si tratta delle zone dal panorama migliore e con i migliori prezzi degli alloggi, anche se un po’ isolate dal resto a meno che non si trovi alloggi nelle immediate vicinanze della spiaggia, uno dei punti nevralgici dell’isola.

E comunque una volta che si impara come muoversi, nulla è troppo lontano.


5. Come muoversi a Formentera

Passiamo quindi finalmente forse la questione più rilevante per la vita sull’isola, vale a dire “muoversi a Formentera”.

L’isola, come accennato, non è molto grande e tutto è raggiungibile con un mezzo motorizzato in circa una ventina di minuti massimo di strada. Certo, se l’idea è quella di passare le vacanze a fare festa magari è meglio scegliere una zona che non richieda troppi spostamenti, ma se invece sei attratto anche dal lato della natura dell’isola, spostarsi sarà inevitabile.

Una soluzione può essere quella di arrivare direttamente con la propria macchina, come abbiamo visto quando abbiamo parlato di come arrivare a Formentera. Se si ama l’auto ma si vuole viaggiare in modo più veloce l’alternativa è quella di affittare un auto in loco da una delle tante agenzie presenti sull’isola. Il costo è di circa 30 euro al giorno e l’auto che ci verrà data è una city car perfetta per le piccole strade dell’isola (diffusissime le Fiat 500).

Tuttavia la soluzione migliore è un’altra, quasi un classico delle vacanze nelle isole del Mediterraneo: a circa 20 euro al giorno si prende a noleggio uno scooter (tra l’altro piccoli autonoleggi locali offrono tariffe anche migliori), mezzo ideale per esplorare l’isola in ogni suo angolo e che permette la massima libertà di movimento, consentendoti di arrivare ad esplorare ogni angolo dell’isola.

Attenzione solo alle normative per la guida delle moto che sono diverse da quelle italiane: se non ci sono problemi di alcun tipo per quanto riguarda i classici scooter da 50 cc, cilindrate più alte, come le 125, che in Italia possono essere guidate con la patente B, in Spagna richiedono che si sia in possesso di patente A o di patente B in possesso da almeno 3 anni. Fai attenzione quindi a controllare con l’autonoleggio!


6. Dove mangiare a Formentera: alcuni posti assolutamente da provare

Risolti i problemi logistici, passiamo adesso alla parte più “attiva” della vacanza, iniziando da quello che è uno degli aspetti più importanti: il mangiare. Come ogni meta di turismo che si rispetti, anche Formentera è piena di locali, e per questo è fondamentale informarsi bene per evitare spiacevoli fregature.

Un ottimo posto per la cucina locale è il Sa Auberada (la loro pagina facebook), che si trova nel centro principale dell’isola e che è specializzato nella cucina delle Baleari, con tanto di prodotti locali come i formaggi ed i salumi.

Lo staff del S’Abeurada de can Simonet

Se sei in vena di paella, la questione si fa complessa, visto che essendo cucinata praticamente da tutti i locali è facile perdersi nella scelta.

3 nomi di ristoranti per una buona paella sono:

  1. El Molin del Sal, ristorante rinomatissimo e frequentato anche dai famosi che trascorrono le vacanze sull’isola (sito web);
  2. Es Codol Foradat a Migjorn (pagina facebook)
  3. Sa Palmera invece in zona Es Pujols. (pagina Forsquare)

Quando invece avrai voglia di qualcosa di meno tradizionale ma di puntare sull’alta cucina e sull’atmosfera del luogo, tappe obbligate sono il Can Dani a Sant Ferran ed il Marlaca a Sant Francesc, dove tra l’altro lo chef, discepolo dei fratelli Adrià, è di origini italiane.

Vista la natura dei luoghi tieni in mente che dovrai essere pronto a spendere abbastanza, ma ne vale sicuramente la pena. Passando invece a posti dove mangiare qualcosa di veloce, come le classiche tapas spagnole, scelte consigliate sono il Bar Ortega, un bar a gestione familiare a Sant Ferran dove sembra che gli anni non siano passati ed il Don Jamon, locale più alla moda aperto da un italiano e che si trova a Es Pujols.


7. Shopping a Formentera

E prima di passare alle attività più legate alla vita dell’isola, qualche parola su un altro aspetto della Formentera mondana, vale a dire lo shopping sull’isola.

I negozi che troverete sull’isola rappresentano un po’ il perfetto mix tra l’anima quasi hippy, rilassata e di svago con cui Formentera si è imposta come meta di vacanza e l’anima invece elegante e glamour che ha sviluppato negli anni.

Il risultato sono negozi artigianali di altissima qualità, boutique di vestiti dove comprare capi unici che presentano uno stile inconfondibile. A Punta Prima troverete il negozio, ormai storico, Janne Ibiza che vende costumi da bagno prodotti a mano con materiali d’alta qualità. Le origini del negozio risalgono a fine anni ‘60 quando Janne, la fondatrice arrivò alle Baleari ed iniziò a vendere le sue creazioni che sono diventate sempre più popolari.

Altro negozio molto interessante è Las Brisas, a Sant Francesc. Qui potrete trovare capi d’abbigliamento artigianali provenienti da diverse parti del mondo, spesso dei pezzi unici, oltre ad accessori prodotti dallo stesso negozio come borse in tela dipinte a mano.

Sempre a Sant Fancesc si trova il negozio Nomads Formentera, un negozio di abbigliamento casual di design che ha alcune linee particolari come quella prodotta con i vecchi kite non più in uso e chiamata appunto EXKite.

Per chi preferisse al design contemporaneo un tocco dei decenni passati c’è il Vintage Formentera, il nome dice tutto, troverai praticamente di tutto, dagli accessori ai pantaloni o le maglie.

Come avrai capito, shopping a Formentera vuol dire soprattutto abbigliamento. Se invece sei in vena più di acquisti ricordo, troverai molti mercatini, un po’ ovunque che vendono prodotti di artigianato locale e prodotti tipici, anche alimentari, da portare a casa per tenere con sé un pezzetto della meravigliosa isola.


8. Cosa da fare assolutamente a Formentera

Finito con le attività mondane, passiamo adesso a quelle attività collegate con il lato più vero e naturale dell’isola.

– Vedere un tramonto o più di uno 😉

E su questo piano cosa c’è di più suggestivo e caratteristico di un tramonto sul mare?

Cap de Barbaria tramonto

Diciamo che difficilmente vedrai un brutto spettacolo, quale che sia la località che scegli per vederti in tramonto.  Il punto top assoluto per godere del tramonto a Formentera è indubbiamente Cap de Barbaria.

Si tratta di una scogliera a picco sul mare, che domina l’estremità sudovest dell’isola. Deve il nome al fatto che era utilizzato come spot per l’avvistamento delle navi nemiche ed oggi vi si trova un faro, nelle cui vicinanze c’è l’ingresso ad una grotta che dà poi su una piattaforma sul mare.

Legata alla località c’è anche una leggenda: se costruisci una piramidina con tre sassi ed esprimi un desiderio, questo si avvererà. Troverai infatti molte di queste strutture sulla scogliera, lasciate dai visitatori.

Se ami i tramonti romantici, mistici, lontani dal caos Cap di Barbaria è la tua scelta. Se invece vuoi godere dello spettacolo della natura in un ambiente più confortevole, magari facendo un aperitivo, la scelta potrebbe spostarsi sul PirataBus.

Si tratta di un chiringuito, uno dei caratteristici chioschetti da spiaggia, aperto 40 anni fa da un hippy tedesco. Si trova nella zona di Migjorn ed è uno dei posti preferiti sull’isola per vedere il tramonto in compagnia di un drink, buona musica e delle caratteristiche tapas.

Infine un altro tramonto da non perdere è quello che si può vedere dalla bellissima spiaggia di Illetes, sullo sfondo del quale si erge Es Vedrà, un’isoletta che si trova a pochi chilometri da Ibiza e che crea un’atmosfera da favola.

– Fare un giro in barca

Altra attività assolutamente da fare a Formentera, questa volta prima del tramonto, è un giro in barca che permetta di arrivare ad alcune spiagge e spazi altrimenti di fatto inaccessibili.

Giro in Barca

Prima di vedere quali sono però queste location, è il caso di fare una precisazione. Il noleggio di barca senza skipper è possibile solo se si è in possesso della patente nautica, altrimenti sarà necessario contrattare uno skipper al noleggio.

Sicuramente la struttura dove alloggerai sarà in grado di consigliarti e di aiutarti in tutti i passaggi. Risolta la questione barca non resta che partire alla volta di quelle che sono le località più suggestive da raggiungere via mare:

  • Racò de Sa Pujada è, navigando in senso orario, il primo di questi luoghi segreti che incontrerai. Si tratta di una spiaggia sabbiosa piccolissima, raggiungibile a nuoto dal mare e che se arrivi presto potrai avere tutta per te.
  • Continuando la navigazione verso sud, ti imbatterai poi in Cap Alt. La particolarità di questo luogo risiede nel fatto che ci sono delle grotte dove potrai fare il bagno o anche, se hai a disposizione un gommone, avventurarti all’interno con l’imbarcazione.
  • Racò des Moro, verso nord ovest, completa il giro dei luoghi esclusivi raggiungibili via mare. Si tratta di una spiaggetta rocciosa dal fondale limpidissimo ed abitato da pesci che non hanno paura di fare il bagno insieme a voi, soprattutto se darete loro qualcosa da mangiare.

Ci sarebbe ancora un luogo da visitare in barca, l’isolotto di Espalmador, ma prima di parlarne bisogna arrivare al pezzo conclusivo di questa guida dedicata ai consigli su Formentera, visto che si tratta di un luogo speciale. Di cosa stiamo parlando? Continua a leggere!


9. Nudismo e naturismo a Formentera

Eccoci quindi arrivati alla fine, con quella che è se non una caratteristica unica di Formentera, sicuramente una delle peculiarità per cui è cercata da tanti: il nudismo o meglio il naturismo.

L’isola è perfetta per questa pratica vista la naturale conformazione delle sue spiagge, molte delle quali sono riparate e lontane dalla vista. Se pratichi il naturismo o comunque ti incuriosisce la pratica e vuoi provare, sappi che nelle Baleari lo si può fare praticamente ovunque, non esistono delle vere e proprie “spiagge nudiste” ma la pratica è accettata quasi ovunque.

Tuttavia, alcuni luoghi sono più frequentati proprio dagli amanti del naturismo e facendo naturismo in queste spiagge che adesso andiamo a vedere ti sentirai sicuramente a tuo agio.

Uno dei luoghi preferiti dai nudisti sono le spiaggette sull’isolotto di Espalmador, raggiungibile dalla citata spiaggia di Illetes.

Le spiagge di S’Alga, Sa Torreta, Sa Senyore ed En Pou sono tutte frequentate persone che amano abbronzarsi senza veli, oltre ad essere un posto da sogno. Se non sei in vena di spostamenti (per raggiungere Espalmador bisogna noleggiare una barchetta o essere in grado di fare un paio di chilometri a nuoto), puoi optare per un’altra piccola spiaggia situata nell’ovest dell’isola, Cala Sahona.

Si tratta veramente di uno spazio molto piccolo, che ha dalla sua il fatto di essere praticamente “nascosto” dal bosco e dalle pareti rocciose circostanti, perfetta se cerchi il massimo della riservatezza.

Può essere invece che tu cerchi tutto il contrario, ovvero una spiaggia affollata ed in vista e che non ti importi di essere circondato anche da gente che non fa naturismo. In questo caso non avrai difficoltà ad integrarti nella già citata spiaggia di Es Pujols, centro della movida e molto frequentata anche da chi ama il nudo integrale.

E alla fine … si parte!!

Se sei arrivato a leggere fino a qui, hai praticamente tutti i consigli su Formentera che ti servono per affrontare una meravigliosa vacanza in quest’isola, da decenni uno dei luoghi di vacanza più amati del Mediterraneo. Il passo successivo non può che essere uno solo: prenotare il viaggio e partire, per scoprire e vivere in prima persona tutto quello che l’isola ha da darti.